Uncategorized

Ecco come preparo il seitan in casa

Perché preparare il seitan in casa? Per sperimentare nuove ricette, per i costi contenuti, per iniziare ad autoprodurre e per mille altre ragioni.

Il seitan è un alimento molto versatile che può essere utilizzato in numerose ricette in sostituzione della carne, per via del suo aspetto e della sua consistenza, che vi si avvicinano. La preparazione del seitan ha origini orientali, ma pare che anche nel centro e nel nord Italia, durante le grandi guerre, si preparasse una “carne di grano” simile al seitan, che rappresentava la “carne dei poveri”.  Trovo però riduttivo considerare il seitan come un mero sostituto della carne. Si tratta infatti di un alimento ben differente, proteico, con caratteristiche nutrizionali specifiche e, soprattutto, ottenuto senza crudeltà. Il seitan, una volta preparato, dopo la bollitura, può essere conservato per alcuni giorni in frigorifero nel proprio brodo di cottura. Mano a mano lo si affetterà o lo si taglierà a tocchetti, a seconda della preparazione che si vorrà ottenere. Potrà essere, ad esempio, dorato a fette in padella oppure utilizzato a tocchetti per la preparazione di spezzatini, ma anche cotto al forno con verdure di contorno, oppure impanato e saltato in padella. Il seitan può essere acquistato già pronto, al naturale, ma prepararlo in casa costituisce una grande soddisfazione, oltre che un bel risparmio. Una gustosa idea per servire il seitan consiste nel ricoprire ogni fetta con panna vegetale e funghi, dopo aver saltato ognuna di esse in padella con olio e salsa di soia.

Ingredienti per circa 400 grammi di seitan:

200 grammi di farina Manitoba

120 grammi di farina 0

Brodo vegetale

Salsa di soia

Rosmarino

Acqua

Iniziate con l’impastare le due farine semplicemente con acqua, come se si trattasse di preparare il pane, fino ad ottenere un composto liscio ed elastico, che lascerete riposare a temperatura ambiente per un’ora. A questo punto dovrete munirvi di una ciotola ricolma d’acqua a temperatura ambiente che possa permettervi di lavorare l’impasto all’interno di essa. Il seitan dovrà essere lavorato e sciacquato in acqua pulita (da cambiare almeno due volte) fino a quando l’amido non si sarà quasi competamente separato dal glutine. L’acqua di lavorazione non deve essere gettata, Potrà infatti essere impiegata diluita per bagnare le piante o innaffiare l’orto.

Completata la lavorazione, cercate di dare al seitan, con l’aiuto delle mani, una forma allungata ed avvolgetelo in un fazzoletto bianco pulito, legando le due estremità con uno spago da cucina. Il seitan dovrà essere lasciato sobbollire per 40-50 minuti in una pentola con del brodo vegetale a cui avrete aggiunto salsa di soia, curry e foglie di rosmarino, regolandovi a seconda dei vostri gusti. Completata la cottura, estraete il seitan dalla pentola e mettete da parte il brodo. Quando il seitan si sarà raffreddato, estraetelo dal tovagliolo e trasferitelo in un contenitore da frigorifero con coperchio. Coprite il seitan con del brodo in modo da poterlo conservare per alcuni giorni. Il modo più rapido per preparare il seitan è quello di tagliarne delle fette dello spessore di circa mezzo centimetro e di dorarlo in padella con salsa di soia, erbe aromatiche e succo di limone. Il seitan si presta a numerosissime varianti e costituisce un ottimo e completo secondo accompagnato da legumi e verdure.

* Il procedimento di preparazione del seitan può essere velocizzato utilizzando l’apposito preparato anziché la farina, rispetto alla quale risulta un pochino più costoso. E’ preferibile utilizzare farina biologica. Si possono sostituire le farine indicate in questa ricetta con farina integrale, che dovrà essere setacciata prima di iniziare la lavorazione.

* Il seitan contiene glutine; non è adatto a chi soffre di celiachia o di intolleranza ad esso.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...