Uncategorized

Le mie pulizie ecologiche

Credo che il nostro modo di svolgere le pulizie di casa abbia un influenza particolarmente incisiva sull’ambiente, per diversi motivi. Prima di tutto pensiamo ai prodotti che utilizziamo normalmente. Se essi sono i classici prodotti industriali da supermercato, è altamente probabile che siano stati testati su animali e che contengano sostanze inquinanti, compresi derivati del petrolio, di cui né i metodi produttivi né lo smaltimento possono essere considerati ecologici, per via della presenza di sostanze che possono giungere ad inquinare le falde acquifere attraverso gli scarichi domestici. I comuni detersivi per la pulizia della casa o per il bucato riportano solitamente in etichetta numerose avvertenze e precauzioni rispetto alla loro tossicità ed ai pericoli in cui si potrebbe incorrere a causa del loro contatto con gli occhi o addirittura con le mucose e con la pelle.

Per fortuna esistono almeno due alternative che in una volta sola, con una scelta responsabile, possono risolvere sia il problema dell’inquinamento sia della sicurezza legata alla presenza di determinati prodotti “da tenere lontano dalla portata dei bambini” nella propria abitazione. Negli ultimi anni sono inoltre cresciuti i casi di dermatite da contatto o di allergia alle profumazioni sintetiche o ad altri componenti presenti nei detersivi, così come nei cosmetici. La comparsa di fastidi che ci interessano personalmente o che riguardano i piccoli di casa rappresentano a volte la prima spinta ad un cambiamento di abitudini, insieme al desiderio di rispettare maggiormente l’ambiente.

Si può dunque decidere di sostituire i comuni detersivi con prodotti certificati come rispettosi dell’ambiente e contenenti ingredienti da agricoltura biologica e/o provare a preparare in casa i propri detersivi, con ingredienti semplici, sicuri e poco costosi, che sono in grado di garantire un ottimo risparmio. Ecco alcuni esempi relativi alle ricette che utilizzo normalmente per autoprodurre detersivi per la pulizia della casa.

Queste ricette servono anche a soddisfare le curiosità degli amici che sempre più spesso mi chiedono informazioni in proposito.

Detersivo per il bucato

Per ottenere un ottimo detersivo in scaglie da utilizzare in lavatrice o a mano non c’è nulla di più semplice che grattugiare del sapone di Marsiglia naturale o preparato in casa, di cui utilizzare tre o quattro cucchiai per ogni bucato, versandoli nel cestello della lavatrice o in un catino se volete lavare a mano. Consiglio di aggiungere un cucchiaio di bicarbonato di sodio al lavaggio o all’ammollo dei capi bianchi. Qui trovate la ricette per la versione liquida del detersivo per il bucato.

Ammorbidente per il bucato

Come ammorbidente per il bucato, da versare direttamente nel cestello della lavatrice, potrete utilizzare una miscela composta da mezzo bicchiere d’acqua e mezzo bicchiere di aceto bianco, a cui aggiungere alcune gocce di olio essenziale di lavanda per profumare. Altrimenti potrete utilizzare mezzo bicchiere di una miscela preparata con 500 millilitri d’acqua e due cucchiai di acido citrico in polvere.

Detersivo per i piatti al limone

Per ottenere circa un litro di detersivo per i piatti, da utilizzare preferibilmente a mano (io non ho la lavastoviglie, per scelta, e cerco di tenere sotto controllo la quantità d’acqua utilizzata per lavare i piatti), vi basterà frullare molto bene tre limoni tagliati a pezzettini e privati dei semi con 400 millilitri d’acqua, 200 grammi di sale fino e 100 millilitri di aceto bianco. In seguito portate il tutto ad ebollizione e lasciate sobbollire per una decina di minuti. Se occorre, rendete il tutto più omogeneo con l’aiuto di un frullatore ad immersione. Conservate il vostro detersivo in barattoli di vetro ben chiusi o in un normale flacone di detersivo per i piatti recuperato per l’occasione.

Spray multiuso

Per autoprodurre uno spray multiuso dall’azione anticalcare e disinfettante, adatto per la pulizia di sanitari, vetri e specchi, vi basterà unire in un contenitore dotato dell’apposito beccuccio 500 millilitri d’acqua, mezzo bicchiere di aceto e poche gocce di olio essenziale di limone, di eucalipto di tea-tree. Agitate il contenitore prima dell’uso. Spruzzate sulla superfice e lasciate agire per qualche minuto, quindi strofinate con un panno in cotone asciutto. Per ottenere un detergente spray basta sciogliere in mezzo litro di acqua bollente due o tre cucchiai di sapone in scaglie, oppure un cucchiaio di detergente liquido per i piatti biologico, mescolare, lasciare raffreddare e agitare.

Pulizia dei pavimenti

La stessa miscela indicata per il detergente liquido spray è adatta per immergere il panno in microfibra che utilizzerete per la pulizia dei pavimenti piastrellati. Per il pavimento in parquet utilizzo un panno in microfibra asciutto per catturare la polvere e uno umido per completare la pulizia. Non utilizzo panni usa e getta e per scelta non possiedo l’energivora aspirapolvere.

Saponetta universale

Sempre con riferimento al sapone naturale, al sapone preparato in casa e alle saponette di vero Marsiglia (o di Aleppo), suggerisco sia per il lavaggio delle stoviglie che dei fornelli e delle superfici del bagno, della cucina e quant’altro, di passare semplicemente la saponetta su di una spugna umida, in modo da generare un po’ di schiuma, e di utilizzare così questo metodo molto comodo ed economico per delle pulizie domestiche ecologiche, economiche e veloci.

Inoltre:

 * Con semplice acqua, bicarbonato e detergente liquido ecologico è possibile ottenere una pasta abrasiva da utilizzare contro le incrostazioni in cucina.

* Con il succo di limone o strofinando una fetta sulle superfici si lucidano perfettamente gli oggetti in rame e i componenti dei fornelli (si tratta di un rimedio antico che ho imparato drettamente dalla nonna).

* L’aceto bianco puro o ancora meglio mescolato ad alcune gocce di olio essenziale di tea-tree è il rimedio perfetto contro la muffa.

* Per lucidare i mobili in legno è sufficiente poco olio d’oliva.

* Per la pulizia del frigorifero basta disciogliere un cucchiaio di bicarbonato in mezzo litro di acqua tiepida e immergere il vostro panno in questa soluzione, oppure utilizzare un contenitore spray.

Vi potrebbe interessare leggere anche:

* Il mio post sull’utilizzo dell’aceto come anticalcare.

* Il mio articolo sull’utilizzo del vero sapone di Marsiglia come detergente multiuso, perfetto ad esempio per pretrattare le macchie prima del bucato. Il semplice sapone di Marsiglia può essere passato su una spugna umida e utilizzato per la pulizia dei fornelli, del forno, del piano cottura, dei sanitari e di qualsiasi altra superficie lavabile della casa.

* Le istruzioni per preparare in casa il sapone con l’olio di frittura, che sono valide anche adoperando del normale  olio d’oliva, di girasole o di mais non ancora utilizzato.

Spero di avervi incuriosito almeno un po’. Per conoscere altri rimedi o se vi servono ulteriori spiegazioni, scrivetemi: marta.albe@yahoo.it.

Marta Albè

5 thoughts on “Le mie pulizie ecologiche

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...