Uncategorized

Happiness Jar Project: il barattolo della felicità

Happiness Jar è un progetto nato da un’idea della scrittrice Elizabeth Gilbert, autrice di numerosi romanzi, tra cui il best-seller Eat Pray Love, da cui è stato tratto l’omonimo film. Si tratta di un vero e proprio barattolo della felicità. Con l’inizio del nuovo anno, molti utenti del web, soprattutto all’estero – dove il progetto circola già da un paio d’anni – hanno deciso di preparare il proprio barattolo dei pensieri felici per il 2014 o hanno pubblicato online il progetto completato nel 2013. E’ sufficiente dare un’occhiata su Pinterest per trovare un pizzico di ispirazione per il vostro Happiness Jar Project.

Anch’io ho pensato di inaugurare il 2014 preparando i primi bigliettini da raccogliere nel mio Happiness Jar. A prima vista può sembrare un semplice gioco, ma in realtà è molto di più. Ovviamente, non è obbligatorio scrivere un pensiero al giorno, ma sarebbe auspicabile. Significherebbe infatti che avremo dedicato qualche minuto alla fine di ogni giornata a noi stessi e a riflettere sui doni che la vita ci offre, anche nei momenti più difficili. Altrimenti, il nostro tempo prezioso scorrerà via così in fretta che non ci saremo nemmeno resi conto del suo passaggio. think-happy-thoughts

fonte foto: dailypositivequotes.com

Che cosa possiamo annotare sui bigliettini? Ecco alcuni spunti:

1) Il pensiero felice del giorno, che ci siamo dedicati o che qualcuno ha dedicato a noi.

2) Un dono – materiale e non – ricevuto a sorpresa.

3) Una breve riflessione sulla bellezza della Natura.

4) Una frase o una situazione che ci hanno strappato un sorriso.

5) Ricordi gioiosi da non cancellare.

6) Le piccole cose belle del quotidiano, nonostante tutto.

7) Le parole di una canzone che ci hanno colpito quel giorno.

8) Una citazione saggia, profonda, positiva o divertente.

9) La gioia per un obiettivo raggiunto dopo tanto impegno.

10) Lo stupore per un avvenimento felice e inaspettato.

happiness jarfonte foto: martaalbe.com

Accompagniamo ogni pensiero, appunto, frase o citazione con la data corrispondente. Alla fine dell’anno potremo rileggere tutti i bigliettini raccolti nel barattolo e portare con noi i ricordi migliori verso i dodici mesi successivi. Sarà l’occasione per una profonda riflessione di fine anno, per fissare dei nuovi obiettivi e per dare una marcia in più alla nostra vita. Per partecipare all’Happiness Jar Project, non vi resta che recuperare un bel barattolo, creare dei bigliettini con carta di recupero e annotare tutto ciò che ogni giorno vi regalerà momenti sereni.

Marta Albè

8 thoughts on “Happiness Jar Project: il barattolo della felicità

  1. Ciao Marta, le nostre strade si sono già incrociate senza saperlo. Ti seguo su greenme, ci seguiamo su Twitter, Contiamoci.com incontra Kelios a FLCG13 e da poco scopro che dietro al calendario del cambiamento ci sei tu. Bhè che dire le coincidenze, si sa, non esistono, complimenti per il tuo lavoro, blog sito e altro e nel frattempo sappi che il barattolo della felicità è finito come buona pratica su Contiamoci.com http://contiamoci.com/p/482:il-barattolo-della-felicita . Alla prossima e spero presto di conoscerti di persona. Ciao Greta

  2. Bella idea :) Io ho “il barattolo delle bravità”, dove infilo bigliettini per ricordarmi delle cose che ho (ben) fatto, portato a termine, dei passi avanti e delle vittorie piccole e grandi.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...