vita

Dal Salento a Santiago di Compostela, 5000 km a piedi contro la violenza sulle donne

Un lungo cammino per dire stop alla violenza sulle donne. In questi giorni mi ha colpita molto la storia di una donna che sta per affrontare un’impresa a sostegno della vita di altre donne che come lei vogliono sentirsi libere di viaggiare da sole senza temere aggressioni.

Grazia, che ha 47 anni, camminerà per 5000 chilometri da Santa Maria di Leuca fino a Santiago di Compostela per supportare l’associazione WeWorld Onlus che da anni si batte per donare un futuro migliore alle donne e ai bambini.

L’idea è nata quando lo scorso anno Grazia stava percorrendo il Cammino di Santiago. Come spiega WeWorld Onlus, in quell’occasione un fatto di cronaca a dir poco terribile ha colpito la sua attenzione. Una ragazza statunitense ha subito una violenza e poi è stata uccisa proprio mentre si trovava sul Cammino di Santiago.

Un uomo di origini spagnole aveva sabotato i cartelli del percorso per poter molestare delle pellegrine.

Con la sua impresa ora Grazia vuole dire a tutti che non ha paura di camminare sola e che nessuna donna ne dovrebbe avere. Grazia è in cammino per tutte le donne che ogni giorno subiscono violenza. Sapevate che ancora oggi in Italia 1 donna su 3 ne è vittima?

Chissà quante donne arrivano nei consultori, nei centri di ascolto e nei centri antiviolenza, se non direttamente al Pronto Soccorso, sostenendo di essere cadute dalle scale o di aver sbattuto contro uno spigolo per giustificare dei lividi.

Soffrono da sole nel dolore per anni fino a quando a un certo punto qualcosa cambia: trovano il modo di salvarsi oppure perdono la vita e solo nel frangente più tragico – a volte – fanno notizia.

violenza sulle donne - cammino di santiago

Cosa possono fare le donne che subiscono delle violenze e che sono alla ricerca di una via di salvezza?

WeWorld Onlus è presente nelle zone più difficili di Napoli, Palermo e Roma con gli spazi WeWorld per le Donne. Ci sono città italiane dove la violenza è talmente diffusa da essere accettata e persino non percepita.

In questi centri sono stati attivati spazi bimbi per permettere alle donne e alle mamme di partecipare alle attività e contemporaneamente favorire dei luoghi e dei momenti di osservazione in cui operatrici esperte possano rilevare situazioni di disagio grave, se non addirittura casi di violenza assistita e subita.

Negli ultimi giorni ho fatto un gran bel decluttering, ho riordinato la casa da cima a fondo in un bel clima di rinnovamento. Tra le cose che ho deciso di conservare c’è l’opuscolo di una campagna della Regione Lombardia contro la violenza sulle donne: Non sei da sola, fermiamo insieme la violenza.

Ora ho trovato la versione online dell’opuscolo, così qui lo puoi consultare e scaricare anche tu se mai dovessi averne la necessità o nel caso in cui tu conosca una donna vittima di violenza che abbia bisogno di aiuto. Nell’opuscolo c’è un elenco delle associazioni e dei centri pronti ad accogliere le donne in difficoltà, in Lombardia (ma spero che anche in altre regioni esistano iniziative simili).

La campagna invita le donne a rivolgersi ai centri antiviolenza della Lombardia o a chiamare il 1522, numero antiviolenza e stalking valido per tutta Italia, da contattare in caso di violenza sia inter-familiare che extra-familiare o di stalking: “Sono a tua disposizione servizi gratuiti per accoglierti, consigliarti, tutelarti, proteggerti”, ricorda la campagna.

Se sei una donna in difficoltà, vittima di violenze, non nasconderti più: cerca aiuto.

Marta Albè

marta.albe@yahoo.it

Fonte foto: Pixabay

3 thoughts on “Dal Salento a Santiago di Compostela, 5000 km a piedi contro la violenza sulle donne

      1. Lo trovi facilmente su ebay. Se ti va, poi fammi sapere come l’hai trovato. Se invece non dovessi più sentirti, per me avertelo fatto scoprire è già una grande soddisfazione. Grazie per la risposta! :)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...