vita

Comfort food, il cibo dei ricordi

Mi piace chiamarlo cibo dei ricordi, mentre all’estero, dove si parla inglese, il suo nome è comfort food. Il comfort food ti dà una carica emotiva positiva quando lo prepari e quando lo mangi.

Su Urban Dictionary ho trovato questa definizione molto interessante che parla del comfort food come del cibo preferito dell’infanzia, sottolineando che può anche trattarsi di un cibo particolare legato a una persona, a un luogo o a un momento della vita con delle connotazioni positive.

Il comfort food dunque ti può rendere felice quando lo assaggi, o anche solo quando lo immagini e cerchi di ricordarlo al meglio, perché richiama un periodo o un momento felice, ad esempio le vacanze al mare o la merenda pomeridiana al ritorno da scuola o ancora il pranzo a casa della nonna.

Perché ho iniziato a parlare di cibo dei ricordi? Per me si tratta di un viaggio alla ricerca di quel bambino interiore che tutti abbiamo dentro. E’ importante ricontattare il tuo bambino interiore e ricordare quali sono i suoi sogni e cosa lo rende veramente felice perché ti aiuterà a vivere meglio.

>> Un regalo per il tuo bambino interiore

Il tuo bambino interiore sorrideva e fremeva di gioia quando la mamma portava in tavola il piatto preferito o quando arrivava il momento di preparare la torta di compleanno o di assaggiare le prime fragole della stagione.

Il cibo dei ricordi può essere legato a un pizzico di nostalgia, a un’occasione speciale e al senso di appartenenza alla famiglia o a un determinato luogo (mi vengono in mente le ricette tipiche nazionali o regionali.

Che bello fare un viaggio nei ricordi attraverso il cibo! Ci avevi mai pensato?

Puoi prendere un foglio, dedicarti qualche minuto di concentrazione e annotare tutto ciò che ricordi sui cibi e sui piatti che da piccolo ti rendevano felici e a cui sono legati i ricordi migliori.

Lascia scendere qualche lacrima se occorre: è liberatorio e contribuisce a sciogliere i blocchi emotivi.

Potresti spezzare la monotonia e ritrovare il sorriso proprio preparando uno dei piatti preferiti della tua infanzia. Il comfort food calma la mente e aiuta ad accantonare per un po’ le preoccupazioni.

comfort food

Immagina quella tazza di cioccolata calda che la mamma ti preparava di tanto in tanto in una qualsiasi domenica pomeriggio invernale. Non si trattava di un gesto abituale. Era un’occasione speciale e quella tazza di cioccolata svoltava una giornata di pioggia grigia e appannata e la rendeva improvvisamente un po’ più allegra.

Quando l’altro giorno ho iniziato a pensare a quale potesse essere il mio comfort food preferito ho puntato sui primi tre cibi che mi hanno ricordato casa/famiglia/infanzia/felicità, ma quella felicità velata di malinconia.

Presa dalla curiosità di sapere quali fossero i cibi dei ricordi per gli amici ho pensato di pubblicare un post su Facebook e ho ricevuto decine di risposte che mi hanno fatta sorridere, commuovere e che nello stesso tempo mi hanno aiutato a scavare ancora più a fondo tra i ricordi legati al cibo.

Ecco i primi tre cibi dei ricordi che ho richiamato alla mente:

  • I fusilli con il pesto fatto in casa, con foglie di basilico fresche, grandi e carnose, con i pinoli, senza aglio.
  • Le fragole appena colte, quelle piccole, quasi a forma di cuore, con la cima ancora bianca e che così buone e perfette si trovano solo nell’orto della mamma.
  • Il budino alla vaniglia da preparare in autunno e in inverno e da lasciare raffreddare per ore sul davanzale della finestra, suddiviso in tante tazzine diverse e con quella favolosa crosticina che si formava in superficie.

Pensandoci su ancora un po’ ne ho ricordati altri tre che adoravo davvero:

  • Gli gnocchi di patate fatti in casa dalla nonna paterna e conditi con il sugo di pomodoro o con burro e salvia. Da bambina la aiutavo a prepararli, ricordo i lunghi ‘serpenti’ di impasto infarinati da suddividere in tante parti per formare gli gnocchi e da segnare con i rebbi della forchetta.
  • Le frittelle di zucchine della nonna materna che davvero nessuno sa più preparare come faceva lei – intendo, proprio identiche – non tanto via degli ingredienti, che erano davvero semplici, tipici della cucina contadina, ma per quel tocco in più che solo l’esperienza sa dare.
  • La mia merenda preferita del pomeriggio, al ritorno da scuola: una spremuta d’arancia appena fatta e un toast caldo da farcire con una fettina di formaggio tipo Emmental e qualche oliva verde.

Ormai lo avrai capito. Il comfort food è il cibo che ti fa stare bene emotivamente, il cibo dei ricordi, quel cibo che vai a ricercare come consolazione quando ti senti triste, quando hai bisogno di una coccola o quando pensi che ti piacerebbe rivivere un pezzetto della tua infanzia.

Può corrispondere al tuo piatto preferito, oppure no. I gusti cambiano nel corso della vita ma l’amore per un certo piatto ricco di ricordi può durare molto a lungo e ripresentarsi magari proprio quando si vive altrove e quel determinato ingrediente non è proprio a portata di mano. O ancora, solo una persona avrebbe saputo prepararlo nel modo giusto. E quella persona ora è lontana, non c’è più o semplicemente non è più in grado di preparare il piatto preferito della tua infanzia. Ma potresti riprovarci tu!

Quali sono i cibi dei tuoi ricordi?

Per mangiare bene non dimenticare i consigli su Yoga e alimentazione

Marta Albè

marta.albe@yahoo.it

2 thoughts on “Comfort food, il cibo dei ricordi

    1. Perfetta o pericolosa a seconda della connotazione che le vuoi dare. Ma direi di dare solo connotazioni positive al cibo
      che prepariamo e che mangiamo, ovviamente scegliendo gli ingredienti migliori ❤️

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...