Come ritrovare la motivazione quando sei in crisi

Lo so, non è facile. Non è facile mantenere viva la motivazione fino al completamento di un progetto, fino alla realizzazione di un sogno. Paerché le tempistiche possono allungarsi, gli imprevisti sono dietro l’angolo, mentre ti stai impegnando a dare vita al tuo progetto qualcosa cambia dentro do te o nelle circostanze esterne.

In un momento di crisi potrebbe presentarsi la tentazione di abbandonare quel sogno, di fermare quel progetto senza averlo portato a termine.

Se in questo momento ti riconosci come protagonista di una situazione simile, ti prego, non arrenderti. Posso aiutarti a risolvere il problema.

Potresti essere nel bel mezzo di un calo della motivazione.

È normale e può succedere a chiunque ma ciò che farà la differenza per te che stai leggendo è sapere che la motivazione si può coltivare, ravvivare e ritrovare.

Ora ti spiego come fare.

Spero che troverai degli spunti utili per ripartire al meglio con i tuoi progetti.  

Questi cinque passi valgono per sogni e progetti sia della tua vita privata che della tua vita professionale.

Sono piccoli consigli ma se li metti davvero in pratica possono cambiare nel profondo il tuo modo di vivere.

PRIMO PASSO

Pensa a ciò che vuoi veramente. 

Quel sogno o quel progetto che in questo momento si trova in fase di stallo corrisponde a ciò che vuoi veramente ora? 

Se la risposta è sì, preparati a portarlo avanti al meglio. 

Se la risposta è no, pensa a come modificarlo per adattarlo alle tue esigenze attuali. 

Vedrai che con questo primo passo qualcosa dentro di te e nei tuoi progetti comincerà a smuoversi. Sarà una bella ripartenza! 

E ora ecco il prossimo passo,

SECONDO PASSO

Ripensa ai tuoi successi.

Quando la motivazione è in calo, è facile che la mente si diverta a fare una lista dei vari insuccessi del passato – veri o presunti.

Questo però è il momento di focalizzarti sui successi.

E di ricordarti che senza i fallimenti non esisterebbero nemmeno i successi (per ora prendila così – è un argomento delicato a cui voglio dedicare un post a parte),

Senza contare che il viaggio che hai compiuto è molto più importante del tipo di traguardo che hai raggiunto – successo o insuccesso, che sia (ecco un altro punto da approfondire assolutamente).

In questo momento ricordare i successi che hai raggiunto in passato e – soprattutto – come li hai raggiunti può aiutarti a ritrovare la motivazione, a tracciare nuove rotte e a rivedere le tue strategie. 

Fallo con calma, in un momento tranquillo, prenditi il tuo tempo. 

TERZO PASSO

Fissa un obiettivo piccolo piccolo.

Se sei il tipo di persona che si spaventa di fronte a un grande obiettivo, prova a fissarne uno piccolo piccolo.

Gli obiettivi piccoli e realizzabili in breve tempo servono a rimetterti in moto e a ricordarti che sai cavartela molto bene. 

Qualche esempio di obiettivo molto piccolo ma non poco importante?

  • 15 minuti di camminata per sentirti più in forma e sciogliere il corpo
  • 15 minuti di tempo per scrivere e inviare quell’email che atavj rimandando
  • 15 minuti di tempo per decidere cosa cucinerai per cena questa settimana, così potrai organizzarti meglio 

E così via.

Scegli tu l’obiettivo raggiungibile che fa per te e che ti permette di rimetterti in moto. 

QUARTO PASSO

Non dimenticare il divertimento.

Cerca di lasciare spazio per il divertimento in tutto ciò che fai. Quindi non appesantire, alleggerisci il carico e sorridi di più.

Lavorare in modo serio non ha nulla a che fare con l’austerità e i musi lunghi.  

Con il sorriso sulle labbra lavorerai al tuo progetto in modo più sereno e la tua mente sarà più rilassata, a tutto vantaggio delle nuove idee che hanno bisogno di un cielo senza nuvole per comparire. 

Il sorriso farà bene a te e alle persone che incontrerai sulla tua strada grazie al tuo progetto, e a chi collaborerà con te.

Avere a che fare con persone felici e sorridenti è super motivante, vero?

L’avrai capito: il sorriso e la motivazione sono contagiosi! 

QUINTO PASSO

Concediti un momento di pausa.

Questo momento di pausa è fondamentale. Ti permette di ricaricarti, riorientarti e fare il punto della situazione prima di ricominciare a costruire il tuo progetto.

L’impulsività e il volere tutto subito possono diventare dei tranelli.

Ricorda che una pausa non è una perdita di tempo

Per un giorno stacca da tutto e  ritrova il tuo vero sogno. Così potrai ripartire al meglio. 

– – – 

Spero che tu abbia trovato degli spunti utili e se vuoi puoi raccontare la tua esperienza qui sotto nei commenti o con un messaggio privato – scrivimi qui.

La motivazione è uno degli argomenti di cui puoi parlare con me attraverso il coaching a partire da un colloquio conoscitivo gratuito o che puoi approfondire grazie al percorso Crisalide. Puoi contattarmi quando vuoi per saperne di più. Scrivimi qui e leggi qui tutte le info.

– – –

TI CONSIGLIO UN LIBRO: Quando bevi il tè, stai bevendo nuvole

Con gioia e gratitudine, 

Marta 

2 Replies to “Come ritrovare la motivazione quando sei in crisi”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.