crescita personale

Giugno è il mio mese

Giugno è il mio mese, ma non avrebbe dovuto esserlo, dato che la mia nascita era attesa a settembre.

Non so come mai io sia nata in anticipo, mi chiedo da sempre quale sia il motivo profondo del mio arrivo prima del tempo e, in ogni caso, i mesi di giugno e settembre sono entrambi nel mio cuore.

Devo confessare che, a volte, quando comincio a scrivere, parto da una semplice idea appena nata nella mia mente e non conosco dal principio come si dispiegherà il mio discorso e quali forme prenderà.

Continua a leggere

Standard
libri

Quel che affidiamo al vento

Numerosi libri che attendevano da tempo di essere letti si stanno facendo spazio nella mia vita e mi stanno conducendo per mano altrove.

Dopo aver letto Finché il caffè è caldo e, più di recente, Quel che affidiamo al vento sto viaggiando metaforicamente per le strade di Tokyo e del Giappone.

Altri romanzi e saggi mi stanno permettendo di conoscere meglio la Cina e la Corea.

Sto anche imparando qualche parola delle affascinanti lingue di questi Paesi e mi sto lasciando cullare dalle storie e dai racconti più o meno autobiografici che mi conducono lontano nel tempo e nello spazio.

Continua a leggere

Standard
crescita personale

Accettare il momento presente

Accettare il momento presente significa accogliere le cose come sono senza giudicarle, osservare emozioni e pensieri senza lasciarci coinvolgere.

Sembra difficile, ma possiamo impararlo passo dopo passo attraverso la meditazione, che ci permette di esercitare la consapevolezza del momento presente.

Accettazione significa vedere le cose così come sono nel momento presente.

Guarigione significa accettare le cose così come sono.

Continua a leggere

Standard
meditazione

Cinque minuti al giorno per meditare

Cinque minuti al giorno per meditare possono sembrare pochi, ma in realtà sono sufficienti per fare una breve pausa in cui mettere al centro la respirazione consapevole e l’ascolto del corpo.

Dedicare cinque minuti al giorno alla meditazione è una vera e propria svolta per chi non ha mai trovato nemmeno un minuto di tempo per meditare.

Credo che cinque minuti siano sufficienti come tempo iniziale da dedicare alla meditazione e per cominciare ad abituarti all’idea di fermarti una o due volte al giorno per fare una pausa consapevole

Sto leggendo Yoga di Emmanuel Carrère.

Continua a leggere

Standard