viaggi

Cosa ho imparato in un fine settimana di pioggia

Ho imparato che le previsioni meteo possono essere più imprecise che mai e che, nel dubbio, è meglio partire comunque, quando si sa di non correre rischi, perché la pioggia potrebbe lasciare al sole molto più spazio del previsto.

Ho imparato a prendere una posizione chiara, a fare sentire la mia voce, a non lasciarmi trascinare dalle incertezze degli altri, soprattutto quando si tratta di persone che tendono ad essere evitanti e rinunciatarie.

Ho imparato che un fine settimana di immersione nella natura può essere proprio questo e che non serve aggiungere al viaggio ulteriori tappe, tra l’altro lontane dai miei desideri. Continua a leggere

Standard
crescita personale

Una pausa consapevole

Quando decido di fermarmi per una pausa consapevole, di solito la dedico alla meditazione, perché so che dieci minuti possono bastare per dare una nuova prospettiva alla mia giornata.

Può valere per me e può valere anche per te: dieci semplici minuti per meditare o per fare qualche respiro profondo sono una pausa consapevole davvero semplice da inserire durante la giornata, anche se sei sempre di fretta e hai tante cose da fare.

Ora ti spiego tutto.

Continua a leggere

Standard
crescita personale

Idee per una vita più semplice 

Amo la semplicità, la buona organizzazione, una vita quotidiana che lasci spazio agli affetti e al tempo libero, da vivere con pienezza.

Perciò oggi ho pensato di condividere con te una ricca lista di idee per una vita più semplice e serena.

Magari alcune le starai già mettendo in pratica, mentre altre le dovrai ancora sperimentare.

Continua a leggere per scoprire tutti i suggerimenti e scegliere i più adatti a te.

Continua a leggere

Standard
crescita personale

Rallentare per crescere

La natura non ha mai fretta, eppure riesce a portare a termine tutti i propri cicli.

Noi esseri umani siamo parte della natura ma non sappiamo più riconoscere e ascoltare i nostri cicli e viviamo sempre di fretta, come in una gara di corsa o come se stessimo costantemente fuggendo da qualcosa di indefinito.

Corriamo troppo, concludiamo poco, ci sentiamo stressati e forse per stare bene dovremmo solo imparare a rallentare.

Riconoscere l’importanza della lentezza è un dono ma dal mio punto di vista può essere anche un processo di apprendimento, perché quando rallentiamo i nostri ritmi possiamo imparare a conoscere meglio noi stessi.

Il tempo e lo spazio sono molto collegati tra loro e quando riusciamo a rallentare possiamo finalmente osservare con calma il luogo in cui ci troviamo, scendere nei dettagli, capire cosa amiamo e cosa invece vorremmo modificare o abbandonare, come insegno nel percorso Casa organizzata

Per crescere, per migliorare, ognuno di noi ha bisogno di seguire i propri tempi e magari di rallentare rispetto ai propri modelli di riferimento, semplicemente perché ogni persona è diversa e nella vita procede con il proprio passo – non esiste nulla di male in questo, anzi.

Dunque, se ad esempio vorrai iscriverti in palestra o a un corso di meditazione prossimamente, non pensare ai risultati che vorresti ottenere in poco tempo, ma segui il tuo ritmo e goditi il tuo percorso, perché spesso il viaggio è più importante della destinazione, che tra l’altro potrebbe deludere le tue aspettative se la raggiungerai con un senso di pesantezza e di ansia o se brucerai le tappe.

Sì, rallentare per crescere significa anche non bruciare le tappe per procedere al ritmo corretto e per non lasciarsi trascinare dalla frenesia e dal caos.

Il tempo trascorrerà comunque mentre sarai impegnato/a a raggiungere il tuo obiettivo, quindi non rinunciare, ma invece di correre nel tentativo di abbreviare il viaggio, prova a rallentare per andare nel profondo.

Purtroppo la fretta può essere sinonimo di superficialità, mentre grazie alla lentezza potrai goderti con calma le tappe del tuo viaggio e ad ogni tappa riuscirai af apprendere molto di più perché avrai tempo e attenzione da dedicare.

Non lasciarti bloccare dallo scorrere del tempo nel raggiungere i tuoi obiettivi, perché li potrai comunque raggiungere con i tuoi tempi, anche se altre persone arriveranno prima di te – ma si tratta del loro viaggio, non del tuo.

Non raggiungerai i tuoi obiettivi solo se deciderai di abbandonare completamente il percorso e sarà una tua scelta.

Nelle tue scelte di vita non lasciarti influenzare dai percorsi e dagli obiettivi degli altri, ma segui solo ciò che conta davvero per te.

Il tuo ciclo di crescita potrebbe richiedere più tempo del previsto e questo tempo è solo tuo.

Del resto bisogna avere pazienza per poter ammirare una farfalla che lascia la sua crisalide finalmente libera di volare.

Marta Albè

Standard
crescita personale

Alla ricerca della semplicità

Semplicità nella tua casa, semplicità nella tua vita, cosa potresti chiedere di più?

Sono sempre più convinta che la cura della casa e l’organizzazione felice della vita quotidiana vadano di pari passo.

A una casa semplice da gestire corrisponde una vita meno frenetica e incentrata sull’essenziale.

La tua casa è il tuo mondo, un mondo di cui prenderti cura a poco a poco ogni giorno e senza stress, a partire dalle attività che contano davvero.

Nel percorso Slow Family, ad esempio, parlo di come la buona organizzazione della casa si rifletta sulla felicità della vita in famiglia.

Continua a leggere

Standard